PER UN 2018 ALL’INSEGNA DEL TUO POTENZIALE!

Tempo di riflessioni su un anno che va e uno che è alle porte. Un 2017 di emozioni vissute ed esperienze conquistate..ma nonostante ciò, diciamoci la verità, giovane o meno giovane che tu sia, è inevitabile sperimentare un pizzico d’ansia per un 2018 che, almeno in parte, devi ancora progettare ed è decisamente ancora tutto da vivere! Nella mia esperienza di Psicologa e Coach una delle frasi che più spesso sento ripetermi è proprio questa:“Non so cosa aspettarmi e non so da dove partire!”. Prima di tutto non lasciare che la precarietà, continuamente rumoreggiata dai mass media e da una società un po’ confusa nei valori, diventi la crisi del Tuo Potenziale. Parti da te stesso, avendo ben chiara la posizione in cui ti trovi ora e la direzione da intraprendere verso l’obiettivo che vuoi raggiungere. Che il tuo obiettivo riguardi la tua vita personale o professionale, sia esso un obiettivo individuale o di coppia o da perseguire con il tuo team aziendale o sportivo, che tu sia uno studente o tu abbia un’esperienza lavorativa pluriennale, donna o uomo, giovane o più maturo che tu sia..prendi carta e penna e datti da fare! Scrivi una lista di obiettivi su cui vuoi lavorare nei prossimi 12 mesi. Per iniziare sperimentati con obiettivi non troppo complessi. Devono essere però precisi e chiari nella tua mente (ad es. al troppo vago obiettivo:“Voglio star bene con me stesso”, meglio sostituire un:“ Voglio ottenere questa x cosa entro Giugno”).Naturalmente questi obiettivi devono essere raggiungibili ed “autentici” cioè li devi sentire fortemente tuoi e li devi volere concretamente (altrimenti si limiterebbero ad essere dei sogni!). I tuoi progetti devono mettere in gioco le tue energie (sfidandoti ma non sfinendoti) e le tue risorse (e non mi riferisco solo a quelle economiche!). Inutile negarlo, serve la tua piena motivazione, perché diciamocelo, se sei motivato al 20% difficilmente farai goal! “Cosa può rendere difficile questo percorso?”.Spesso gli ostacoli più difficili da superare sono proprio quelli che incontri dentro di te, e che provengono da un bagaglio di false credenze rispetto alle tue capacità limitate e alla tua scarsa autostima. Per non parlare delle scuse e attenuanti in cui spesso tendi a cadere. Pensa a quanto spesso incolpi un tuo familiare, collega/capo, amico..per qualcosa che non è andato come volevi, al punto di mandare all’aria il tuo obiettivo perché sprechi troppe energie lamentandoti di questo. Vai oltre, non fermarti, non lasciarti scoraggiare troppo a lungo da emozioni negative e dalle paure. Accogli i momenti “no” e i dubbi che ogni fase verso l’obiettivo ti propone; elaborali e resta sui binari. Lo so che non è facile ma la fatica fa parte dell’allenamento! Prenditi cura di te, lavora affinché il tuo sistema immunitario emotivo si rafforzi, lavora sulla valorizzazione delle tue potenzialità, dei tuoi valori e talenti, coltiva la tua autostima, indipendentemente da quanto fino ad ora tu possa esserti sentito rispetto ad essa. Investi nelle buone relazioni con gli altri alleandoti con chi positivamente può supportarti.

 

 

 

 

 

Ti Auguro un 2018 ricco di soddisfazioni!

                                                                                                               Clara G

Please follow and like us:
0

Comments are closed.

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy | Accetto